blog image

CONCERTO-MEDITAZIONE
Dal buio alla Luce
Una vita generata nella Vita

Chiesa del Gesù

LUENDI 25 SETTEMBRE 2017 ore 21:00

La vita, il dono più prezioso ricevuto dall’uomo. La ricerca del senso della vita, una delle più grandi sfide dell’esistenza umana, nella quale Dio parla a ogni uomo, nel mistero profondo della propria anima, principio della vita, sia di quella organica come di quella spirituale. Ma è possibile vivere stando in superfice, “galleggiando”, senza mai trovare questo punto di forza dell’esistenza umana.

Questo Concerto Meditazione vuole essere un Incontro, un Tempo, uno Spazio di preghiera, di contemplazione, il “Pozzo” nel quale ognuno di noi, può sentire il bisogno di recarsi come la samaritana per ascoltare Gesù, che invita a credere in Lui e ad attingere alla sua sorgente, zampillante di acqua viva (Gv 4,14).

Il “pozzo” è la stanza dell’anima, il luogo intimo, dove l’anima incanta lo Spirito e dove lo Spirito slarga l’anima, consentendo alla sponsalità di farsi maternità, “quello spazio più intimo a noi di noi stessi” (S. Agostino), il “mas profundo centro” dell’uomo (S. Giovanni della Croce). La vita di fede danza sul bordo del pozzo, dell’esistenza e del mistero. L'anima di un uomo spirituale contiene, cioè, il percorso che la Chiesa tutta è chiamata a compiere, un percorso che porta alla Verità, che ogni uomo è chiamato a percorrere per essere veramente se stesso, nel quale è possibile fare anche l’esperienza della “Notte oscura,” del nulla, ma nel quale la meta ultima è la Luce della vita, della Vera Vita del Risorto. E’ possibile anche per noi giungere alla Vera Luce? Si tratta di una possibilità per ogni uomo, per tutti quelli che desiderano e cercano la Verità. Occorre “fare spazio a Dio per riceverlo”, perché Dio possa planare, invadere, perché Lui è un Dio generoso nel comunicare se stesso, “ovunque trovi spazio”. E’ da questo spazio consistente della persona umana che si possono affrontare le sfide del mondo contemporaneo e valutare la stessa crisi di fede che sta attraversando tanta parte dell’umanità, che oramai “crede di non credere”, vivendo sul bordo del proprio pozzo, assetata e senza il coraggio di andare nelle proprie profondità. Accogliere significa Generare, entrare in comunione; essere parte di una comunità viva, che si sente gioiosamente sposa, discepola, uditrice della Parola, colma di stupore davanti alle opere di Dio e aperta alla missione. Riusciremo a lasciare da parte i principi astratti per ascoltare nel silenzio il nostro cuore ed il cuore di ogni uomo, e rispondervi con la stessa tenerezza di Gesù?

IDEA PROGETTO E TESTI


sr Cristina Alfano, don Maurizio Lieggi, don Mario Castellano,
don Alessandro Manuele, Padre Luigi Gaetani.
VOCI RECITANTI
Alessandro Piscitelli, Sara Barbone
VOCE SOLISTA
sr Cristina Alfano
CORO ed ENSEMBLE STRUMENTALE
Frammenti di Luce
DIRETTORE
don Maurizio Lieggi